Pesca di beneficenza

Tortolì:dal 18 al 26 marzo pesca di beneficenza.

Bimbi nel Centre de santé Franco Laconca
Bambini nel Centre de Santè Franco Laconca in Congo
L'Ogliastra tutta si è sempre distinta per avere contribuito a cause nobili con il massimo della risposta, ed ecco perchè gli organizzatori auspicano che ciò avvenga anche stavolta

Il centro di primo soccorso Centre de santé " Franco Laconca" ci invita a partecipare alla pesca di beneficenza, certi di vincere unendoci alla gara di solidarietà, che si tiene dal 18 al 26 febbraio, in corso Umberto I, 55 a Tortolì. Sarà possibile infatti acquistare per pochi euro, il biglietto della pesca di beneficenza, che consentirà all'associazione di acquistare medicinali e sussidi che verranno consegnati in Congo. Parliamo con la signora Elvira, moglie del sig. Franco Laconca ( prematuramente scomparso all'improvviso nel 2013 e di cui l'associazione porta il nome), con le figlie Luciana, Emanuela e Daniela, che seguono il centro e tutte le attività che l'associazione promuove. "Il nostro obiettivo è quello di dare una mano a chi non ha nulla; in Congo, dove opera la nostra associazione, ci sono davvero situazioni pazzesche, e quindi ci attiviamo per rendere efficiente innanzitutto il centro di primo soccorso che porta il nome di mio marito, ma ci occupiamo anche di insegnare ai bambini e alle ragazze madri senza istruzione, di seguire i giovani provando ad evitare che cadano in mano a persone pericolose, a dare assistenza in ogni modo a chi è povero e non ha nessuno." La pesca di beneficenza, organizzata in questi giorni a Tortolì, ha l'intento di raggiungere un ricavato che consenta di acquistare farmaci di primo soccorso che don Floribert Kiala, grande amico di Franco Laconca fin dal suo arrivo in Ogliastra, consegnerà al centro congolese.
L'Ogliastra tutta si è sempre distinta per avere contribuito a cause nobili con il massimo della risposta, tanto che ultimamente sono state donate due ambulanze: dall'Aso di Oliena e dall'associazione"La Mimosa" di Jerzu. Ecco perchè gli organizzatori auspicano che ciò avvenga anche stavolta, e ci garantiscono che, a parte i bellissimi premi che si vinceranno, di sicuro uno è già garantito, la possibilità di donare aiuto e assistenza a chi purtroppo non ha altri sussidi. Sarà possibile partecipare alla pesca fino a domenica 26 marzo dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 20.00.

di SONIA DEIANA

Categoria: